La storia e la mission

Il GRUPPO CAFFI è una realtà familiare che vanta una storia secolare.

Alla fine dell’800, Amedeo Caffi dà vita alla prima impresa agricola-zootecnica che, oltre ad una pregiata produzione casearia, immette sul mercato quello che diventerà uno dei più famosi dolci dell’epoca, il Torrone Caffi.

L’impresa viene ereditata dal figlio Andrea. Andrea imprimerà una svolta significativa all’attività di famiglia: nel 1935 pubblica uno studio sulla fecondazione assistita del bestiame che condurrà alla creazione del primo centro di fecondazione artificiale per le vacche da latte e cavalli riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura.

La gestione dell’azienda passa di padre in figlio fino ad arrivare ad Antonio, nipote del fondatore.

Antonio, classe 1956, padre di Marta, Lorenzo e Bianca Maria, è il protagonista di una delle fasi più importanti della vita del Gruppo. Nel 1993, sotto la sua guida, è stato impiantato uno tra i primi allevamenti di bufale di qualità del Nord Italia, all’interno delle cui mandrie è stata selezionata, Olimpia, la prima bufala al mondo per la quale sia stata individuata la sequenza genomica del DNA. Presidente della Cooperativa Agridea Italia, specializzata in analisi dei bilanci in agricoltura, è Componente della Commissione Tecnica Centrale della Razza Bufalina e dei Comitati Scientifici INEA (Istituto Nazionale Economia Agraria).

M I S S I O N

Diffondere nel mondo i prodotti di bufala e il processo produttivo dell’intera filiera: dalla produzione dei foraggi alla vendita. L’integrazione tra la qualità della produzione e la ricerca scientifica in campo agroalimentare rappresenta uno degli obiettivi del Gruppo Caffi: l’esperienza fatta negli anni ha permesso di sviluppare ed esportare il know how dei modelli di sviluppo sia in Italia che all’estero. Non solo quindi un’azienda commerciale, ma un Gruppo capace di sperimentare, innovare ed elaborare competenze.